Dal 6 al 12 Giugno 2022 si è svolta la Milano Design Week. Una settimana dedicata a tutte le novità legate all’arredamento di interni ed esterni. Questo evento unisce i Designer più creativi, che seguendo le tendenze e utilizzando processi di lavorazione di particolari materiali, propongono mobili ed arredamenti che possano attirare l’attenzione del pubblico.

NOVITÀ E TENDENZE DOMINANTI

Nell’edizione 2022 della Milano Design Week si è voluto dare sfogo alla creatività, per esprimere un vero e proprio segnale di ripresa dopo la cancellazione delle date previste per 2020 e 2021 a causa della pandemia di Covid-19. Tra le novità principali esposte le forme ed il design degli interni hanno catturato l’attenzione del pubblico. Le forme morbide e sinuose caratterizzeranno sempre di più gli arredi delle case. Un esempio tangibile sono stati i divani ed i letti, i quali puntano ad avere un carattere avvolgente, richiamando i colori della natura.

Altre grandi novità riguardano i materiali innovativi. MDI, Mineral Design Innovation, che ritroviamo nelle cucine, sui piani dei tavolini, mensole e mobili bagno. Essi non sono altro che minerali naturali, che subiscono un processo produttivo studiato che permette di modellarli e creare un design su misura e perfetto per ogni ambiente della casa.

Lo studio dei colori per ambiente, non è potuto mancare alla Milano Design Week. La previsione dei colori dominanti per l’arredo del 2023 gioca su due tinte. La prima caratterizzata da colori morbidi e terrosi come le sfumature di grigio e marrone, la seconda sul contrasto chiaro scuro, che si fondono perfettamente per creare un ambiente fresco e percettibilmente leggero agli occhi dell’ospite.

Milano_design_Week

CONCLUSIONI

Questa edizione è stata un vero e proprio successo. Il pubblico è rimasto molto colpito ed in seguito alla fiera ed al Salone Del Mobile, tenutosi quasi in concomitanza, sono aumentate del 7% le vendite di mobili rispetto al mese di Maggio. Questo è un potenziale punto di ripresa per l’economia del mobile, a fronte della pandemia che ha influito sulle vendite nel 2020 e 2021.