L’intarsio o tarsia lignea è una tecnica decorativa che consiste nel comporre figure o disegni con legni diversi o altri materiali (metallo, avorio, madreperla) fissati sulla superficie sottostante.

Originariamente nata in Asia Minore nel 350 a.c. la tecnica dell’intarsio si sviluppò in Italia nel 1300, ma raggiunse il massimo della fioritura nel XVI secolo quando si diffuse anche nel resto dell’Europa.

COME VIENE REALIZZATO

 

La prima fase per la realizzazione di un pannello intarsiato prende avvio da un modello pittorico dal quale viene ricavato un disegno di carta.

Sul disegno vengono numerate le varie sezioni che costituiscono il mosaico.

Tutte le sezioni del disegno vengono ritagliate e incollate tra loro in modo da combaciare perfettamente.

Si riotterrà così il disegno originale, facendo attenzione ai tagli e alle sfumature che danno il colore, armonia e senso realistico al soggetto prescelto.

I diversi colori dipendono dalle tinte delle varie essenze.

A seconda poi del taglio e delle inclinazioni delle venature, che fanno variare la rifrazione della luce sulla superficie, possono assumere ulteriori sfaccettature.

UTILIZZO

 

L’intarsio venne inizialmente impiegato nella decorazione di cofanetti, bauli, porte, o per il rivestimento di cori e studioli privati. Nel XVII secolo con lo sviluppo dell’ebanisteria si utilizzò soprattutto per la decorazione del mobilio.

L’intarsio è uno dei metodi di decorazione più preziosi, perché richiede tempo, precisione ed esperienza.

Marelli Italia con il brand Serafino Marelli Ebenisterie d’art presenta una collezione caratterizzata dall’ampio utilizzo di intarsi nelle varie tipologie di modelli. Una produzione limitata e preziosa creata per ambienti eleganti nel segno della qualità.